DAT instruments: l'open day fa formazione

A metà giugno si è svolto, nella sede di Cairate in provincia di Varese, un interessante Open Day che ha messo in luce le ultime creazioni di DAT instruments nel mondo dei datalogger e dei software per le perforazioni, le fondazioni speciali e le prove geotecniche. L'evento ha permesso all'azienda di far comprendere come la più moderna evoluzione di questi strumenti svolga una vera e propria funzione attiva, in grado di aiutare in modo concreto gli operatori di settore. La registrazione, in ogni caso sempre presente, è stata ampliata attraverso molteplici funzioni che si esaltano nelle ultime evoluzioni di DAT instruments che prendono il nome di DAT WideLog ed Easy DAT.

Esperienza, evoluzione e concretezza
"DAT instruments è sul mercato degli strumenti, dei datalogger e dei software per geotecnica e fondazioni speciali ormai da 17 anni. Abbiamo fatto moltissime installazioni, in Italia e nel mondo, anche nei cantieri più remoti e nei siti più impervi. In questi anni, abbiamo tenuto un occhio sempre puntato al futuro e all'innovazione: ad esempio, il nostro datalogger DAT WideLog è anche in grado di trasmettere i dati dal cantiere direttamente in ufficio, mostrando in tempo reale i fori effettuati. In occasione del nostro Open Day, abbiamo trasmesso l'evento in diretta su Facebook, dimostrando un interesse attivo e propositivo sulle ultime tendenze dei social network. L'altro occhio, invece, l'abbiamo puntato alla fruibilità dei prodotti, non dimenticando che in alcuni cantieri potrebbe mancare internet e persino l'energia elettrica! Siamo sempre vicini al cliente, garantendo sempre la disponibilità di ricambi, assistenza tecnica e aggiornamenti, anche per i prodotti molto datati". Le parole di Amedeo Valoroso, fondatore e titolare di DAT instruments, fotografano alla perfezione una società al passo con i tempi, ma ben cosciente delle tante esigenze che caratterizzano il mondo della perforazione e che, anche nel recente Open Day, sono emerse in tutta la loro evidenza. Esigenze che per DAT instruments si trasformano in altrettante opportunità per trovare nuove soluzioni e per incrementare i servizi al cliente: dall'installazione all'assistenza tecnica in cantiere, via telefono o via web.

Il protagonista
Protagonista assoluto dell'Open Day è stato il DAT WideLog, la più recente creazione DAT instruments caratterizzato da un monitor touch screen da 18,5" (41x23 cm) a colori che permette di mostrare in maniera chiara e dettagliata una notevole quantità di grafici, di valori numerici, di strumenti a lancetta e tutto quanto serve all'operatore per perforare o iniettare nella maniera più precisa possibile.
Molto resistente e utilizzabile anche indossando i guanti, il monitor full HD consente di visualizzare moltissimi dati contemporaneamente, con i grafici che danno un'immediata percezione del valore massimo, medio e minimo, nonché del valore impostato a cui devono tendere tutti i parametri. La memoria interna, praticamente infinita, registra i dati che possono essere trasmessi tramite pen drive USB o via internet: il DAT WideLog è infatti dotato sia di porta Ethernet sia di antenna WiFi per il collegamento alla rete. Inoltre è possibile installare anche un modem 3G-4G. In fase operativa, i dati vengono trasferiti a ogni singolo foro e quindi risultano disponibili praticamente in tempo reale anche in ufficio. La visualizzazione può avvenire su qualsiasi dispositivo: PC fissi, smartphone o tablet e i file sono compatibili con Microsoft Excel e OpenOffice Calc. Il nuovo datalogger è predisposto per funzionare anche in presenza di salsedine, temperature elevate o estremamente fredde, sabbia, acqua e nelle più diverse condizioni atmosferiche e di ambiente di lavoro. I materiali utilizzati sono inossidabili e la tenuta all'acqua è garantita da opportune guarnizioni e connettori IP68. Il DAT WideLog, a seconda del set sensori adottato, può essere utilizzato per qualsiasi applicazione: jet grouting, iniezioni di cemento, pali valvolati, trivellazioni, DAC test, CFA, deep mixing, soil mixing, vibroflottazione, diaframmi, idrofrese, prove Lugeon e Lefranc.

Un mondo inaspettato
Durante l'Open Day le tante domande che hanno punteggiato gli interventi dei professionisti di DAT instruments hanno evidenziato come, per molte imprese di perforazione, il mondo dei datalogger sia ancora tutto da scoprire. Le strumentazioni, i software e il sostegno tecnico offerto da DAT instruments vanno infatti intesi come un vero e proprio aiuto per l'impresa, l'operatore, il committente e la direzione lavori. Tutti questi soggetti, nei loro specifici ambiti operativi, ricevono da DAT instruments un aiuto concreto volto a semplificare il lavoro, a renderlo più produttivo, più rapido e ovviamente certificato. La possibilità di dimostrare la bontà del proprio lavoro da parte di un'impresa di perforazione va incontro non solo a una specifica esigenza espressa da taluni cantieri, ma anche a una sempre maggior richiesta di qualità esecutiva, una carta in più da giocare al momento dell'assegnazione degli appalti.

 

Share