Al Politecnico di Milano va in scena il cantiere del futuro

Il corso di Laurea di "Ingegneria Edile e delle Costruzioni" del Politecnico di Milano ha scelto CGT S.p.A. per presentare agli studenti le nuove tecnologie che stanno trasformando il mondo delle costruzioni e del movimento terra.

Giovedì 11 maggio, presso il Politecnico di Milano, CGT S.p.A. ha tenuto un seminario su "Movimento terra e nuove tecnologie" al quale hanno partecipato oltre cento studenti del corso di Laurea di primo livello in Ingegneria Edile e delle Costruzioni (Scuola di Architettura, Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni).
Il rapporto diretto con le aziende è sempre stato alla base della cultura del Politecnico di Milano, nato anche dalla spinta dell'imprenditoria milanese. Le interazioni con le aziende sono tuttora un fattore chiave per la formazione degli studenti di tutto il Politecnico. Nasce proprio in quest'ottica di collaborazione il seminario tecnico curato da CGT S.p.A., da oltre ottanta anni dealer Caterpillar. "Il contributo di CGT" afferma Fulvio Re Cecconi, professore associato di Produzione Edilizia presso il Politecnico di Milano "ha rappresentato un'eccellenza per il corso di Progetto di Cantiere, dando un apporto concreto al percorso didattico, arricchendolo con l'esperienza diretta di professionisti del settore del movimento terra e permettendo agli studenti di entrare in contatto con il mondo del lavoro." Il seminario ha avuto l'obiettivo di illustrare lo stato dell'arte nel movimento terra e tratteggiarne gli scenari futuri, attraverso nozioni e esercitazioni guidate strutturate in base a due macro argomenti:
• Il movimento terra: macchinari, scelta del tipo di mezzo, calcolo della produzione, tempo di ciclo, dimensionamento della flotta, esempi di cantieri. In sostanza una panoramica sulle principali attività della progettazione di uno scavo.
• Le innovazioni del settore: macchinari semi-automatici, progettazione 3D dello scavo, controllo dei mezzi tramite GPS e total station, droni per la mappatura del terreno, esempi applicativi.
"Oggi l'utilizzo della tecnologia" spiega Climaco Monti, responsabile Team nuove tecnologie CGT con una lunga esperienza nei cantieri e relatore del seminario "consente alle imprese operanti nel settore delle costruzioni di lavorare con più efficienza, riducendo tempi e costi, oltre ad aumentare la sicurezza. Abbiamo presentato ai futuri professionisti quello che, secondo la visione CGT, è già oggi il cantiere del futuro, con prodotti, tecnologie e servizi di consulenza avanzati".
In considerazione del grande interesse suscitato dal seminario, la positiva collaborazione tra Politecnico di Milano e CGT S.p.A. si potrà ampliare in futuro con la realizzazione di tesi di laurea e, auspicabilmente, a tirocini di studenti e laureandi presso l'azienda.

 

Share