Il nuovo argine di Lodi sul fiume Adda

Appena terminato un nuovo intervento per la difesa idraulica della città seguito da Colombo Severo per AIPO. Il caso dell’Adda a Lodi nel quale l’impresa ha saputo coniugare al meglio le esigenze tecniche delle opere di difesa dall’acqua e quelle estetiche di fruibilità e visibilità del paesaggio delle sponde

Colombo Severo ancora protagonista di un importante intervento di ingegneria idraulica a Lodi, progettato in difesa dell’abitato, in sponda destra del fiume Adda.
La Società di Borgo San Giovanni figura infatti come mandataria dell’ATI che nel febbraio 2013 si aggiudica l’appalto per l’affidamento della progettazione esecutiva e della realizzazione delle opere.
La gara è stata indetta dall’AIPO Agenzia Interregionale per il fiume Po (Ufficio Operativo di Cremona) e l’ATI risulta composta oltre alla mandataria Colombo Severo & C. dalle Imprese Edilpronto, Studio Hydra, Asiotti Angelo e Figli. Per AIPO il Responsabile Unico del Procedimento è il Dott. Ing. Luigi Mille, il progettista è il Dott. Ing. Marco La Veglia, mentre la Direzione Lavori è in capo al Dott. Ing. Carmela Sturiale (STER di
Lodi) con il geom. Luca Cigognini e il geom. Romeo Costantini. Il collaudatore delle opere è il Dott. Ing. Ettore Fanfani. Per quanto riguarda l'ATI hanno seguito il progetto il geom. Nicola Bonvini della Colombo Severo & C., il geom. Fabio Zanardi dell'Impresa Asiotti e il geom. Luca Dossena dell'Impresa Edilpronto. Il progetto esecutivo è stato curato dal Dott. Ing. Silvio Rossetti e dal Dott. Ing. Laerte Roselli dello Studio Hydra.
Il progetto nasce dall’esigenza di difendere l’abitato di Lodi dopo gli eventi alluvionali del novembre 2002 e del gennaio 2010 che ebbero conseguenze importanti sulla città.
Proprio il grave evento di piena del 2002 fu occasione per affinare i modelli fino ad allora utilizzati, per aggiornare le aree di allagamento e le aree a rischio idraulico e redigere un quadro complessivo degli interventi necessari alla difesa della città.
L’intervento realizzato dall’ATI, come ci illustra il geom. Nicola Bonvini della ditta Colombo Severo & C., è in piena città e le difese arginali partono proprio presso il Ponte Storico.
Oggi, all’affacciarsi della primavera 2016, i lavori sono quasi conclusi.

Il presente articolo è stato pubblicato a pag. 17 del n.623/2016 di Quarry & Construction...continua a leggere

Share