Cava ExpoTech 2018: un successo firmato A.N.E.P.L.A. e A.N.E.P.L.A. Beni e Servizi

Si è svolta lo scorso 17 maggio in cava RPR a Bisentrate (Milano),  la prima edizione, organizzata da A.N.E.P.L.A. e A.N.E.P.L.A. Beni e Servizi, di Cava ExpoTech, esposizione statica e dinamica di mezzi e attrezzature, nonché importante occasione di confronto tra i diversi attori della filiera estrattiva sui principali temi di attualità in campo tecnico, di tutela ambientale e sicurezza sul lavoro.
Il mondo dei produttori di macchine, impianti, attrezzature e servizi finalizzati alla coltivazione mineraria ed alla produzione di aggregati ha incontrato il mondo degli imprenditori di settore, con un'attenzione particolare alla tecnologia in cava, proprio per sfatare la credenza comune che il settore estrattivo, per sua stessa natura, sia rimasto a metodi operativi tradizionali e non si sia evoluto nel tempo. Come ha sottolineato il Presidente di A.N.E.P.L.A., Paolo Zambianchi: "una delle affermazioni più sbagliate che si sente riguardo al settore estrattivo è che sia un settore privo di tecnologia, niente di più errato in quanto il nostro è proprio il settore in cui la tecnologia riesce a rivelare tutto il suo enorme potenziale sia nella parte impiantistica che nella parte elettronica, passando per i nuovi sistemi di connessione delle macchine movimento terra che possono inviare e scambiare dati, oltre che essere dotate di sistemi integrati, come quelli di pesatura elettronica, fino ad arrivare ai droni, il tutto a supporto del lavoro in cava. I professionisti del nostro settore - prosegue - non devono essere visti come coloro che giocano con paletta e secchiello ma come coloro che possono beneficiare più di altri degli incentivi legati all'industria 4.0, proprio perché la tecnologia in cava è al pieno servizio dei cavatori e del settore intero, con un'unica mission che è quella di tornare a fare utili".
L'evento è stato anche l'occasione per parlare di inerti alle soglie del futuro, così come recita il titolo del workshop organizzato da A.N.E.P.L.A. che ha visto gli interventi di: Claudio Bassanetti della Bassanetti Srl, incentrato sulle applicazioni di nuove tecnologie in cava e nuovi mercati nel campo degli aggregati; Alberto Scarsini della Inerti San Valentino che ha esposto un caso studio in materia di aggregati riciclati; Roberto Mangilli della F.lli Mara Spa, che ha affrontato tematiche normative e legali aggiornando la platea relativamente alle autorizzazioni semplificate ed ordinarie. Non solo teoria al Cava ExpoTech 2018 ma anche tanta pratica, vista la prova dinamica che ha avuto per protagonista un escavatore cingolato Hitachi Zaxis 300LCN della flotta noleggio di SCAI equipaggiato prima con draga e poi con benna per il ripristino del fronte.
Una giornata che ha visto la partecipazione di numerosi imprenditori che hanno potuto aggiornarsi su macchine, mezzi, attrezzature e servizi offerti dai Soci di A.N.E.P.L.A. Beni e Servizi presenti con i propri stand nella grande aia di Cava RPR e soprattutto hanno potuto confrontarsi sulle più stringenti tematiche di settore, affrontando le quali è emerso che soltanto facendo gruppo e puntando sull'innovazione tecnologica si può guardare con fiducia al futuro, anche nel settore estrattivo.

Share