Dall’ Europa

ANEPLA è di recente tornata far parte di UEPG (http://www.uepg.eu/), la Federazione europea che raggruppa le Associazioni nazionali dei produttori di aggregati.
Nell'ambito di questa rinnovata collaborazione, siamo stati quindi di recente chiamati a partecipare ai lavori del "Board" (l'organo decisionale ristretto dell'organizzazione), che elabora le linee di indirizzo per i suoi Comitati "Salute e Sicurezza sul lavoro", "Ambiente", "Tecnico" ed "Economico".
Questi i temi sui quali è impegnata ora la Federazione.
Sul piano della Sicurezza sul lavoro c'è da segnalare innanzitutto che la nuova Direttiva sulle sostanze cancerogene di prossima approvazione (giugno 2017) conterrà nell'elenco delle nuove sostanze la Silice Cristallina Respirabile, e questo imporrà inevitabilmente per quanto di interesse del nostro settore un irrigidimento della disciplina per la prevenzione della silicosi e l'adozione di rigidi limiti.
Prosegue inoltre il confronto a livello europeo con i principali produttori di macchine movimento terra per tradurre l'esperienza maturata sul campo in materia antinfortunistica in un progettazione più sicura delle macchine. (progetto Safer by design).
Sul piano dell'Ambiente sono sempre di attualità i temi della qualità dell'aria, della gestione delle acque e l'elaborazione, nell'ambito degli indicatori di sviluppo sostenibile adottati a livello europeo, di un indicatore della Biodiversità. Ovvero di un indicatore che possa valorizzare l'impatto potenzialmente positivo della cava sul piano della biodiversità, in ragione della grande differenziazione degli habitat che essa crea.
Il Comitato Tecnico concentra invece ora la propria attenzione sull'aggiornamento della normativa tecnica in materia di aggregati nell'ambito del CEN/TC 154 sugli "Aggregati", e sul Regolamento per le sostanze pericolose e sui possibili impatti che esso potrebbe avere sulla normativa tecnica, sulla Direttiva per i prodotti da costruzione.
L'UEPG ha inoltre collaborato con l'Associazione europea di demolizione (EDA) nell'organizzazione della DDR Expo (Fiera dedicata alla demolizione, decontaminazione ed al riciclaggio), che si terrà il 14-16 giugno 2017 a Bruxelles. L'UEPG è diventato un partner ufficiale dell'evento, per promuovere il contributo dell'industria aggregata all'economia circolare ed inoltre ha contribuito allo sviluppo di un protocollo UE per la gestione dei rifiuti di costruzione e demolizione.
Il Comitato Economico invece segue da vicino l'evolversi della normativa europea in materia di economia circolare, incoraggiando il ricorso a strumenti natura economica e non regolamentare per favorire la prevenzione, il recupero e la differenziazione dei rifiuti e soprattutto l'adozione a livello nazionale del c.d. "end of waste", cioè una precisa definizione normativa del momento e della condizione nella quale il rifiuto ormai trattato cessa di essere tale e comincia a vivere una "seconda" vita come prodotto.

Share