3 al 6 ottobre GEOFLUID 2018 a Piacenza

Dal 3 al 6 ottobre Piacenza Expo aprirà i battenti per ospitare la 22esima edizione del GEOFLUID, la fiera italiana specializzata nei comparti delle perforazioni e dei lavori nel sottosuolo, nella ricerca ed estrazione dei fluidi sotterranei, nelle fondazioni speciali, nei consolidamenti e nelle relative applicazioni geologiche, idrogeologiche, geofisiche, geotecniche, nelle bonifiche delle falde e dei siti inquinati

Un appuntamento importante, che segna tra l'altro i quaranta anni di attività, sul suolo piacentino, di questa esposizione biennale ormai riconosciuta come un momento di incontro e di approfondimento unico, autorevole e imprescindibile per gli operatori del settore. In questi anni la manifestazione é costantemente cresciuta in proposta espositiva, presenza di visitatori qualificati e internazionalità. L'autorevolezza e il livello di internazionalizzazione ormai raggiunto dal GEOFLUID sono confermati anche dai dati dell'ultima edizione del 2016, che ha chiuso con un totale di 338 espositori e 10.500 visitatori, di cui il 75% italiani e il 25% esteri, provenienti da 83 diversi Paesi. Rispetto alle fiere generaliste del settore, il GEOFLUID è infatti una fiera di nicchia con il plus di una elevatissima specializzazione: i contatti sono molto mirati e il visitatore è competente e interessato.

Su una superficie di oltre 30.000 m2 verrà presentata un'offerta merceologica ampia e diversificata, che coinvolge trasversalmente tutte le tipologie di macchine e attrezzature destinate alla perforazione, alla ricerca e all'estrazione dei fluidi sotteranei. Ad oggi hanno già confermato la loro presenza oltre 200 espositori e si è ormai prossimi al tutto esaurito, con una superficie complessiva di oltre 25.000 m2 occupati.

 

Una nuova area tematica: GEOFLUID GREEN
Anche quest'anno il GEOFLUID sarà suddiviso in aree tematiche specifiche, per circoscriverne l'ampiezza dell'offerta merceologica e la profondità dei contenuti che verranno trattati nei diversi convegni collegati alle singole aree: GEOTECH, GEOTUNNEL, GEOCONTROL, NODIG e GEOTERMIA. La vera novità di quest'anno é rappresentata da un ulteriore focus tematico, denominato GEOFLUID GREEN, nato dall'esigenza di seguire il mercato nella delicata fase di "transizione energetica", attraverso un processo di graduale decarbonizzazione, verso un futuro di sostenibilità energetica.

In sinergia con le linee tracciate dalla SEN (Strategia Energetica Nazionale), dei Ministeri dello Sviluppo Economico e dell'Ambiente, dalla legge 22 del 2010 sugli incentivi e dei programmi europei SET PLAN e Horizon 2020, GEOFLUID si propone come un'area tematica in grado di ospitare le novità nei settori Geotermia, Gas e GNL, suddivise nelle tre macroaree: FocusGas, GeoTermia e GeoGas.
Con questo ampliamento, l'edizione del 2018 del GEOFLUID intende rafforzare ulteriormente i rapporti con i player nazionali ed europei nel lungo periodo, per rilanciare la crescita, diversificare gli approvvigionamenti e contribuire a sviluppare un indotto industriale che possa consentire di raggiungere al più presto gli obiettivi di sostenibilità ambientale.

Fervono, nell'attesa dell'evento fieristico, i preparativi per l'organizzazione dell'attività convegnistica di approfondimento sulle tematiche connesse alle aree espositive, che come nelle precedenti edizioni verrà realizzata in collaborazione con le maggiori associazioni, istituzioni e università italiane che sostengono il GEOFLUID. Il programma definitivo delle singole giornate sarà scaricabile dal sito nei prossimi mesi.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul GEOFLUID e sui temi specifici dei convegni visita il sito: http://www.geofluid.it

 

Share