Stonexpo/Marmomac a Las Vegas

Veronafiere apre con il settore lapideo negli Stati Uniti a TISE il suo calendario delle fiere all'estero. All'evento partecipano aziende da Italia, Portogallo, Turchia, India e Canada

Aziende in aumento e area espositiva cresciuta del 25%. Si apre, il 30 gennaio, a Las Vegas Stonexpo/Marmomac il salone americano della pietra naturale, con il Mamomac Pavilion, la collettiva organizzata da Veronafiere, che cresce in superfice passando da 750 metri quadri a 1000 metri quadri venduti.
Nonostante l'andamento altalenante del mercato nell'ultimo anno, gli Stati Uniti si confermano uno dei principali sbocchi del settore lapideo, e sono trenta, cinque in più rispetto alla scorsa edizione, le aziende internazionali provenienti da Italia, Portogallo, Turchia, India e Canada che Marmomac accompagna a Las Vegas, per promuovere i propri prodotti in Nord America. Il calendario delle fiere all'estero di Veronafiere si apre quindi negli Stati Uniti  con Stonexpo Marmomac, all'Interno di TISE - The International Surface Event la manifestazione di Las Vegas che riunisce tre saloni con prodotti, servizi e formazione per i professionisti della pietra, dei pavimenti e delle superfici. La fiera, al via fino al 1 febbraio, è frutto della partnership tra Informa Exhibitions e Veronafiere, coinvolta dal 2008 nel progetto di StonExpo/Marmomac, il più importante salone nordamericano dedicato al comparto lapideo che, in unione con Surfaces e TileExpo ha dato vita, nel 2014, a TISE - The International Surface Event, divenuto evento di riferimento negli USA per il mondo delle costruzioni e per i designer. Anche nel corso di questa edizione della manifestazione americana, Veronafiere organizza all'interno dell'area collettiva Marmomac Pavilion la giornata di formazione dedicata agli architetti "Designing with Natural Stone". L'edizione precedente di TISE si è chiusa con un aumento dei visitatori di circa il 6% con operatori provenienti principalmente da Stati Uniti (65%), Cina (19%), Canada (5%), Italia (3%) e Giappone (3%).

Share