Frantoi e vagli: la soluzione firmata Kleemann

Oltre alla fortunata serie di frantoi mobili a urto MOBIREX MR EVO 2, a Intermat 2018, Kleemann, società del gruppo Wirtgen, ha presentato il nuovo impianto di frantumazione mobile a mascelle MOBICAT MC 120 Z PRO e i nuovi impianti di vagliatura mobili MOBISCREEN EVO

Che si tratti di inerti naturali o riciclati, potenza, robustezza e flessibilità di impiego sono il biglietto da visita delle novità portate all'ultima edizione di Intermat da Kleemann, azienda del gruppo Wirtgen, gruppo leader nella progettazione di macchine per la costruzione e il risanamento stradale, impianti per l'estrazione e il trattamento di materiali vergini e da riciclaggio nonché per la produzione di conglomerato bituminoso.


Mobirex MR 110 Z EVO2 e Mobirex MR 130 Z EVO2
Forte dei suoi oltre 150 anni di storia e dell'apporto tecnologico del Wirtgen Group, Kleemann offre impianti mobili di frantumazione ad urto utilizzabili in modo particolarmente flessibile nelle operazioni sia di riciclaggio di asfalto e materiali edili che di lavorazione di pietre naturali di durezza medio-bassa. I MOBIREX EVO2 sono l'ulteriore sviluppo dell'affermata linea EVO Contractor e sono dotati di ancora maggiori benefici in termini di economicità e sicurezza operativa. Due i modelli: MOBIREX MR 110 Z EVO2 e MOBIREX MR 130 Z EVO2. Costruiti in maniera tale da poter essere facilmente trasportati ed essere velocemente pronti all'uso, i MR EVO2 grazie al sistema di azionamento diesel diretto riescono a fornire un'elevata potenza (368 kW) pur mantenendo i consumi ridotti. Ma soprattutto, per un migliore utilizzo e una maggiore produttività, questi impianti di frantumazione a urto si allargano in direzione del flusso di materiale. L'innovativo sistema Continuous Feed (CFS) regola la frequenza dei nastri trasportatori in funzione del grado di utilizzo del frantoio. Il sistema di comando dell'impianto avviene mediante un Touchpanel da 12 pollici, dietro al quale si nasconde la nuova soluzione di comando SPECTIVE, ideata per semplificarne l'uso, grazie al fatto che tutte le funzioni risultano intuitive e individuabili a colpo d'occhio, così da evitare errori operativi e aumentare la sicurezza sul lavoro. Nonostante le dimensioni relativamente piccole dell'ingresso del MOBIREX MR 110Z EVO2, ossia 1100 x 800 mm, questo frantoio è in grado di realizzare prestazioni finora riservate ad impianti più grandi, visto che in alimentazione raggiunge facilmente una capacità massima di 350 t/h, che diventano 450 t/h con il MOBIREX MR 130 Z EVO2, costruttivamente identico all'MR 110, ma che, grazie alla maggiore larghezza di sistema (ingresso 1300 x 900 mm) e l'azionamento più potente, migliora in prestazioni complessive. Entrambi dotati di un prevaglio integrato a due piani, a oscillazione indipendente per setacciare perfettamente le parti fini, possono essere dotati anche di un'unità di vagliatura secondaria extra-grande, così da produrre elevate quantità di una determinata pezzatura finale, senza l'uso supplementare di un vaglio separatore. Come opzione si può aggiungere un'unità di vagliatura secondaria con un convertitore di frequenza. La frequenza del vaglio secondario può quindi essere comandata indipendentemente dal frantoio e dal motore, con il vantaggio derivato dal fatto che il motore può girare a basso numero di giri e di conseguenza si forma un minor numero di parti fini proprio nelle operazioni di riciclaggio. Contemporaneamente è possibile impostare a un livello più alto il numero di giri del vaglio, ottenendo una setacciatura più efficiente. Un ulteriore esempio per incrementare ulteriormente l'efficienza è il separatore pneumatico opzionale che provvede a una maggiore qualità del materiale, separandolo minuziosamente da impurità come legno e plastica.


Mobicat MC 120 Z PRO

L'evento parigino è stato l'occasione per presentare il nuovissimo impianto mobile di frantumazione a mascelle ideale per i materiali molto duri o molto abrasivi. Con una potenza oraria fino a 650 tonnellate, il Kleemann MOBICAT MC 120 Z PRO ha un'apertura di ingresso di 1.200 x 800 mm ed è dotato di una mascella di frantumazione mobile extra lunga. Per garantire il miglior flusso di materiale, il sistema Continuous Feed CFS adegua la velocità di convogliamento al livello di riempimento del frantoio e, in caso di bloccaggio del materiale, se nella maggior parte degli impianti di frantumazione a mascella la camera di frantumazione deve essere svuotata con fatica dall'operatore, nel caso del MOBICAT MC 120 Z PRO accorre in aiuto il sistema opzionale di sbloccaggio frantoio che consente di far procedere a ritroso il frantoio con l'ausilio del suo azionamento elettrico, eliminando così il blocco in breve tempo. Anche l'MC 120 Z PRO è dotato di un prevaglio indipendente a due piani. Grazie alla superficie di vagliatura extra-grande di 3,5 m² si ottiene una setacciatura particolarmente accurata che aumenta la qualità della pezzatura finale e riduce l'usura del frantoio. Il sistema di comando dell'impianto avviene mediante il touchpanel da 12 pollici SPECTIVE, oppure tramite radiocomando, così come la movimentazione dell'MC 120 Z PRO. Anche la manutenzione e il rifornimento sono semplici, perché tutti i componenti della macchina sono raggiungibili da terra o mediante ampie piattaforme di lavoro.
Gli impianti di frantumazione della serie PRO sono dotati di una trazione diesel-elettrica parsimoniosa e allo stesso tempo potente, che aziona elettricamente il frantoio e i nastri trasportatori (per un funzionamento economico è disponibile opzionalmente un'alimentazione esterna). Nonostante la sua struttura robusta, l'MC 120 Z PRO è relativamente facile da trasportare grazie anche al fatto che prevaglio, canale e frantoio possono essere smontati.


Mobiscreen 702 EVO, 952 EVO, 703 EVO e 953 EVO

Kleemann amplia la serie EVO di quattro nuovi vagli separatori: i vagli separatori mobili cingolati a due piani MS 702 EVO e MS 952 EVO e i vagli separatori a tre piani MS 703 EVO e MS 953 EVO. L'ampiezza della superficie di vagliatura dei due impianti al piano superiore è rispettivamente 7 m² e 9,5 m². Buone misure di trasporto e brevi tempi di preparazione. Gli MS 702/703 EVO raggiungono prestazioni massime di 350 t/h e gli MS 952/953 EVO una prestazione oraria fino a 500 tonnellate. A queste elevate prestazioni contribuisce anzitutto il buon flusso di materiale attraverso l'impianto: ampia tramoggia di carico, nastro convogliatore extra-largo (ben 1.200 mm), angolo di vagliatura adattabile secondo necessità e piastra d'urto in corrispondenza dello scarico del nastro che distribuisce il materiale uniformemente sul rivestimento vaglio. Anche per quanto concerne gli impianti di vagliatura MOBISCREEN EVO, Kleemann scrive in maiuscolo la parola Sicurezza. Il comando dell'impianto di vagliatura avviene mediante un pannello di controllo mobile, montabile in tre diversi punti dell'impianto, così da garantire una migliore visibilità delle funzioni eseguite dall'impianto. Con l'avvio automatico vengono fatte partire tutte le funzioni, senza dover attivare singolarmente ciascun nastro laterale. Attraverso il pannello di comando è inoltre possibile leggere i dati per il funzionamento della macchina, la cui movimentazione avviene senza scossoni grazie alle valvole idrauliche azionate proporzionalmente. Un ulteriore vantaggio per un funzionamento sicuro è dato dalla funzione di arresto d'emergenza che, in caso di un abbinamento concatenato di impianti, funziona per tutti gli stadi di vagliatura e di frantumazione. L'ampio vano motore semplifica la manutenzione; mentre grazie al buon accesso ai piani di vagliatura, il cambio del rivestimento del vaglio risulta più semplice per l'operatore. Così si può ad esempio abbassare il nastro di scarico fini per consentire l'accesso al rivestimento inferiore del vaglio. Ma soprattutto, qualsiasi sia l'utilizzo, Kleemann permette la scelta tra diversi rivestimenti del vaglio, così da rispondere alle esigenze specifiche dei clienti.

 

 

 

Share