JLG: l'ibrido più grande del mondo

Con l'H800AJ la potenza del diesel tocca i 26 metri di altezza. JLG Industries Inc., azienda del gruppo Oshkosh Corporation [NYSE:OSK], leader globale nella produzione di piattaforme di lavoro aeree e sollevatori telescopici, annuncia l'arrivo del sollevatore H800AJ, l'ibrido più grande che abbia mai prodotto

Disponibile in Europa a partire dall'estate, l'H800AJ è stato esposto in Inghilterra ai Vertikal Days di Donington Park per la prima volta nella sua ultima versione, in grado di operare sia in completa modalità elettrica, sia in modalità ibrida, quando le condizioni sono più difficili o le batterie devono essere ricaricate.

"I prodotti ibridi o, come diciamo in JLG, idonei alle esigenze urbane, sono sempre più diffusi in Europa. Vi è una decisa propensione verso macchine potenti come i diesel e al contempo a basse emissioni e ridotti livelli di rumore", commenta Jan-Willem van Wier, Senior Product Marketing Manager di JLG per Europa, Medio Oriente e Africa. E aggiunge, "L'H800AJ è una soluzione unica nel suo genere, che assicura il meglio di entrambi i sistemi e si rivela adatta al lavoro pesante dei cantieri come agli ambienti chiusi, dove conta l'assenza quasi totale di emissioni e rumore. Abbiamo grandi aspettative sul prodotto, proprio perché risponde alle ultimissime esigenze in termini ambientali e alle necessità dei clienti di ampliarne l'utilizzo rispetto ai comuni sollevatori diesel".

L'H800AJ può raggiungere un'altezza di lavoro di 26.4 metri e uno sbraccio di 16.45 metri, con una capacità illimitata di 230 kg. Si tratta di un ibrido cosiddetto parallelo con motore da 18.6 kW.

La versione standard è dotata di asse oscillante e trazione a quattro ruote motrici, che assicurano sorprendente stabilità e presa decisa sui terreni difficili, e di coperture in acciaio. Tra le dotazioni opzionali vi sono gli pneumatici antitraccia e l'olio biodegradabile, che riduce ulteriormente l'impatto ambientale.

 

 

Share