John Deere: nuovi motori pronti per la certificazione Stage V

La John Deere Power Systems ha esposto a Intermat i suoi motori industriali e per gruppo elettrogeno pronti per la certificazione Stage V

La John Deere Power Systems è pronta ad accompagnare in modo integrato i suoi clienti OEM nell'imminente passaggio alla fase Stage V della normativa sulle emissioni grazie alla collaudata esperienza globale acquisita sul campo. John Deere è stato uno dei primi costruttori ad utilizzare, per le fasi normative precedenti, tecnologie avanzate di controllo delle emissioni che hanno costituito la base delle soluzioni adottate per la certificazione Stage V.
"Queste collaudate tecnologie rassicurano gli OEM e gli utilizzatori finali sul fatto che John Deere sta attuando un passaggio graduale alla fase Stage V," ha dichiarato Sandrine Couasnon, responsabile marketing services e sales engineering per l'Europa, l'Africa e il Medio Oriente presso la John Deere Power Systems. "Essendo un costruttore sia di motori che di veicoli, John Deere può sfruttare la notevole esperienza acquisita a livello globale dal 2011 in poi per sviluppare, per i propri clienti, soluzioni comprovate per il controllo delle emissioni inquinanti."

Rispondere alle esigenze fondamentali dei clienti industriali
Pronta a soddisfare i requisiti attualmente vigenti in materia di emissioni all'interno dell'Unione Europea, la gamma John Deere di motori industriali con certificazione Stage V offre potenze nominali da 36 a 500 kW e oltre (da 48 a 670 hp e oltre) con cilindrate a partire da 2,9 l fino ai 13,6 l di prossima introduzione.
"In ciascuna fase delle varie normative sulle emissioni inquinanti, John Deere ha fornito soluzioni che rispondevano alle fondamentali esigenze dei clienti. Tra queste vi erano l'aumento del tempo utile di lavoro, i bassi costi di gestione e l'integrazione flessibile. Lo stesso vale per la fase Stage V," ha spiegato Couasnon. "Per questa fase normativa, i costruttori utilizzeranno un filtro DPF, una tecnologia con cui John Deere ha già totalizzato 900 milioni di ore di funzionamento sul campo."
La preziosa esperienza acquisita su centinaia di applicazioni OEM interne ed esterne ha avuto come risultato una soluzione PDF collaudata, che aumenta il tempo utile di lavoro e offre quotidianamente l'affidabilità e la durata che gli utilizzatori hanno imparato ad aspettarsi da John Deere.
Le tecnologie di post-trattamento utilizzate da John Deere per la fase Stage V sono ottimizzate per garantire un'integrazione flessibile offrendo lo stesso peso e gli stessi ingombri ridotti delle soluzioni adottate per la precedente fase Stage IV. E poiché queste tecnologie si basano sulle stesse soluzioni DPF adottate per lo Stage IV, i costruttori OEM dovranno solo apportare modifiche di lieve entità in fase di montaggio.
Il nuovo motore John Deere da 13,6 l, che rispetta i requisiti dello Stage V, è un valido esempio della leadership dell'azienda in fatto di soluzioni innovative per il controllo delle emissioni inquinanti. Nello sviluppare questo motore, John Deere ha adottato un approccio totalmente originale e innovativo e ha utilizzato tecnologie collaudate per ottimizzare il prodotto finale. Questo motore assicura flessibilità di installazione e un ingombro compatto, facilitando l'integrazione all'interno della macchina. Con questo disegno, John Deere continua a offrire ai suoi clienti OEM e agli utilizzatori finali oltre a prestazioni, affidabilità e durata superiori, anche un valore globale.

L'innovazione per il mercato dei generatori
John Deere offre, inoltre, una linea completa di motori per gruppo elettrogeno pronti per la certificazione Stage V, con potenze nominali da 30 a 500 kVA e cilindrate da 2,9 l fino alla nuova cilindrata da 13,6 l.
John Deere estende anche la sua gamma di motori per gruppo elettrogeno senza EGR con un motore EWS da 4,5 l che serve sia il mercato degli 80 kVA che quello dei 100 kVA. Con l'aggiunta del nuovo motore da 13,6 l, la gamma di motori John Deere si estende ai 500 kVA.
John Deere, essendo in grado di offrire sia motori nudi che motori con allestimento per gruppo elettrogeno, rappresenta un partner affidabile per tutti i costruttori di generatori. L'attuale gamma di motori per generatori John Deere offre, inoltre, una vasta scelta di opzioni. Ciò consente ai costruttori di gruppi elettrogeni di personalizzare i loro motori Stage V, per facilitarne l'installazione all'interno delle macchine esistenti. Per aumentare ulteriormente la flessibilità, John Deere offre anche una doppia frequenza, 50 Hz e 60 Hz.

Un partner strategico globale
I motori da 2,9 l a 13,5 l riceveranno la certificazione Stage V prima dell'entrata in vigore della normativa relativa, mentre il motore EWS da 4,5 l e il motore da 13,6 l riceveranno la certificazione prima di entrare in produzione.
"Il nostro obiettivo è quello di continuare ad essere un partner strategico per i nostri clienti OEM globali anche durante il passaggio alla prossima fase della normativa sulle emissioni, così com'è avvenuto per le precedenti fasi," ha dichiarato Couasnon. "E con la nostra rete globale di oltre 4000 punti di assistenza, di cui 1500 solo in Europa, i nostri clienti potranno trovare assistenza qualificata ogniqualvolta ne avranno bisogno."

 

 

Share