Partire da un foglio bianco

Si è tenuta lo scorso marzo a Parigi la presentazione, per la Regione EMEA, delle nuovissime pale gommate Serie G di Case Construction Equipment. Sette nuovi modelli tutti da scoprire

Trovarsi dinnanzi ad un foglio bianco apre sempre a due possibilità: una più ansiogena, degna del famoso blocco dello scrittore o quasi, e l'altra più creativa, che dispiega alla totale libertà di poter partire da zero qualsiasi sia il testo da scrivere, il disegno da comporre, l'oggetto da creare o il progetto da realizzare.
Ed è proprio da un foglio bianco che son partiti i designer Case per progettare la cabina delle nuovissime pale gommate Serie G, presentate lo scorso 20 marzo al CASE Customer Centre di Monthyon - Parigi.
Di certo, per i sette nuovi modelli gommati che spaziano dalla piccola 521G e, passando dalla 621G, 721G, 821G, 921G arrivano alle imponenti 1021G e 1121G, la cabina non è l'unica novità introdotta, però rappresenta sicuramente la novità la più eclatante, sia in termini di spazio che di comfort e sicurezza. D'altronde, si sa, gli operatori trascorrono più tempo a bordo di quanto non ne passino a casa, per cui la scelta di Case è andata proprio nella direzione di offrire un ambiente operativo perfetto, tale da poter contribuire anch'esso a rendere la macchina ancor più produttiva.
Come ha spiegato Alain de Nanteuil, Responsabile pale gommate Case per la regione EMEA: "Negli anni, ogni generazione ha introdotto innovazioni e nuove funzionalità, ma è con questa Serie G che Case compie il salto in avanti più grande, ad iniziare proprio dal rifacimento della cabina e dal suo parabrezza ricurvo e monoblocco che, senza nessuna ostruzione, consente una visibilità frontale completa; visibilità che aumenta poi grazie sia alla telecamera posteriore con display da 8'', posizionata allo stesso livello degli specchietti retrovisori così da garantire all'operatore con un solo colpo d'occhio il controllo dello spazio circostante, sia dalla potente illuminazione dei fari a LED che garantiscono un'efficace visibilità notturna. In più - prosegue de Nanteuil - il sedile premium a sospensione attiva è dotato di regolazione elettronica automatica del peso, nonché sistema dinamico di ammortizzazione e sistema degli urti a bassa frequenza: una soluzione che, unita al fatto che la cabina stessa è montata su quattro sospensioni viscose, consente di ridurre le vibrazioni e il rumore rendendo la cabina delle pale gommate Serie G la più silenziosa in assoluto di tutta la gamma di prodotti Case".
I livelli fonometrici poi sono di ben 2dB più bassi di quelli della serie precedente: le pale dalla 521G alla 821G vantano appena 68dB in cabina, mentre quelle dalla 921G alla 1121G hanno livelli fonometrici di appena 69dB.
Un'altra importante novità sta nell'adozione del bracciolo con la leva solidale al sedile e non più alla cabina, così da garantire il massimo del comfort e di ergonomia. Infatti questo sedile presenta una console con fissati due joystick: a destra quello che consente di controllare la benna e a sinistra (opzionale) quello per lo sterzo dotato di sensitività proporzionale alla velocità, ossia dotato di tre configurazioni che consentono all'operatore di adattare perfettamente la macchina alle differenti operazioni e applicazioni. Poter controllare due joystick di uguali dimensioni, così come in un escavatore, riduce l'affaticamento dell'operatore a tutto beneficio di quel comfort di cui la Serie G risulta paladina indiscussa.
Anche il sistema di filtrazione opera in questa direzione: l'efficienza di filtrazione primaria e filtrazione del ricircolo raggiunge il 99% delle particelle. Per le condizioni di lavoro particolarmente gravose, come in cava o nel settore rifuiti, si possono anche montare filtri HEPA e filtri a carboni attivi supplementari.
Tutti i motori delle pale gommate Serie G sono stati sviluppati e costruiti da FPT Industrial, consociata Case, e rispondono alle normative EU Stage IV/Tier 4 final.
Il modello 521G monta un motore NEF N45 quattro cilindri da 4,5 litri, mentre i modelli che vanno dalla 621G alla 921G sono equipaggiati con un NEF N67 da 6,7 litri e sei cilindri in linea, così come sei cilindri è il motore Cursor 9, con una cilindrata di 8,7 litri, montato sulla 1021G e 1121G.
Non viene utilizzata nessuna valvola EGR: per la combustione viene usata aria fresca al 100% senza filtro antiparticolato DPF e senza necessità di sistemi di raffreddamento supplementari. Il sistema di post-trattamento Hi-eSCR di FPT Industrial utilizza un numero di componenti inferiore per adempiere agli standard sulle emissioni allo scarico cosa che consente di avere uno scompartimento motore più compatto, a tutto beneficio della visibilità posteriore, e costi di manutenzione inferiori.
Manutenzione che risulta semplice e sicura in quanto può essere effettuata da terra, tanto che non vi sono corrimano intorno al cofano ne tantomeno gradini dietro le ruote posteriori. Il livello dell'olio idraulico e della trasmissione è rapidamente controllabile a vista, i tre scarichi sono raggruppati sul lato sinistro, sotto il cofano e gli interruttori di batteria, in modo da poter sostituire il liquido con facilità. Da sottolineare che il cofano ad azionamento elettrico si apre anche se la batteria è scarica, grazie alla predisposizione esterna per attaccare uno starter. E per proteggere i radiatori dalla polvere dei cantieri ecco la concezione esclusiva Case del modulo di raffreddamento Cooling Cube con cinque radiatori che formano un cubo anziché essere sovrapposti, cosicchè ciascun radiatore riceva aria fresca e pulita in entrata dai lati e dall'alto, riuscendo a mantenere costante la temperatura dei fluidi.
Il sistema di raffreddamento è montato dietro alla cabina, in una posizione riparata dalla polvere e per gli impieghi più gravosi è prevista anche la soluzione anti-intasamento Heavy Duty con griglia di aspirazione a maglia ultrasottile, coperture stagne del radiatore, che garantiscono la filtrazione completa al 100% dell'aria di raffreddamento, e ampie matrici dei radiatori che accrescono l'azione autopulente della ventola reversibile.
I modelli 1021G e 1121G sono dotati di filtro dell'aria con eiettore delle polveri: la bassa pressione nello scarico viene utilizzata come aspirapolvere per rimuovere la polvere incastrata nel filtro di aspirazione dell'aria.
Gli ambienti di lavoro difficili non fanno di certo paura alle pale gommate Serie G visto che montano assali heavy duty, con freni multi disco in bagno d'olio e differenziale a centro aperto che fa sì che non venga applicata alcuna frizione per ridurre lo slittamento delle ruote. Anzi, il differenziale autobloccante al 100% permette di trasferire alle ruote il 100% della coppia disponibile per offrire il massimo sforzo di trazione, senza perdite di energia e con una riduzione dell'usura degli pneumatici, stimata dalla Casa in un meno 20-30%.
Mentre un risparmio medio di carburante stimato in 1,5 litri/ora, nonché cicli più veloci del 20% si hanno grazie alla trasmissione Proshift a 5 marce (disponibile su 721G, 821G e 921G) e al blocco del convertitore di coppia che elimina le perdite viscose dalla 2° fino alla 5° marcia. Grazie alla funzione Power Inch il posizionamento del caricatore è estremamente preciso, sia nell'imbennare che nello scaricare e non c'è nessun rischio che la macchina arretri sulle pendenze.
Con la Serie G Case ha fatto un grande balzo avanti migliorando ulteriormente i suoi prodotti che han sempre saputo distinguersi in ben 175 anni di storia.

 

Share