Bridgestone: quando l’offerta è integrata

Il marchio giapponese ha svelato, in occasione del salone Autopromotec tenutosi a Bologna lo scorso maggio, i capisaldi della sua strategia integrata che lo incoronano primo produttore al mondo di pneumatici

Tailor made. Ecco come si presenta la strategia di un marchio la cui missione dichiarata è quella di "servire la società con una qualità superiore avendo il cliente al centro di una strategia che mira alla massima soddisfazione dell'utente finale e dei rivenditori".
Strategia Integrata infatti per Bridgestone significa poter offrire Soluzioni di Business per ogni tipologia di attività nell'ambito della produzione e commercializzazione degli pneumatici. D'altronde Bridgestone è un colosso multibranding e multiprodotto, in grado di coprire tutti i settori.
In particolare, come ha avuto modo di sottolineare Andrea Marconcini, Commercial Director - Bridgestone Europe South Region: "le sfide maggiori provengono dal settore truck che si muove in uno scenario in costante cambiamento, cambiamento dovuto a determinati fattori fra i quali, uno su tutti è dato dall'urbanizzazione, intesa come città sempre più complesse e difficili da raggiungere con i trasporti, vuoi per varchi, ZTL e misure anti-inquinamento: ne deriva quindi una sviluppata attenzione all'ambiente e ai consumi di carburante. Non solo - prosegue Marconcini - un altro fattore che difficilmente si può ignorare è dato dalla digitalizzazione che sta diventando sempre più preponderante nel settore autocarri: ne sono un esempio i veicoli connessi l'un l'altro, i truck a guida autonoma, i veicoli elettrici, il platooning, i mega trucks, ossia i veicoli con doppio semirimorchio, e i city trucks, veicoli invece molto più piccoli ideali per muoversi nei centri storici con una operatività h 24. Appare chiaro - conclude - quanto anche lo pneumatico sia chiamato a rispondere a nuove sfide, oltre a quelle già pienamente in atto come il passaggio dall'Euro 5 all'Euro 6 che ha visto un aumento del peso dei veicoli e di conseguenza un necessario aumento degli indici di carico degli pneumatici, accompagnato dalla sempre costante richiesta di pneumatici poco rumorosi e fuel economy".


Il mercato dell'autotrasporto e quello degli pneumatici
Il mercato dell'autotrasporto ha registrato nel 2016 una forte crescita delle immatricolazioni dei veicoli pesanti sopra le 16 t. Il 2017 conferma il trend (2016 vs 2015 +54,4%; YTD Apr. 17 vs 16 +40%) e anche il trasporto su strada è in ripresa (2016 vs 2015 +4,4%; internazionale carico completo +4%; groupage +2,6% nazionale) grazie anche alla stima dell'OCSE che vede la crescita economica italiana a +1%.
Sulla scia di questi dati si muove di conseguenza il mercato dello pneumatico da autocarro che ovviamente, dopo il forte calo subito in relazione alla crisi generale (dal 2009 al 2016 circa -14% di domanda Nuovo e Ricostruito), ha segnato una ripresa molto buona nel 2015 per il Nuovo (+7% sul 2014), che è rimasta stabile nel 2016 rispetto al 2015 con un +1% e che è salita a +12% se si confrontano i dati di Aprile 2016 e Aprile 2017, mentre il mercato del Ricostruito continua a soffrire (2015 vs 2014 -3%; 2016 vs 2015 -8%) anche se forse ha allentato la discesa (Ricostruito YTD Aprile 17 vs Aprile 16 = -0,1%).
In uno scenario così delineato, l'intento del marchio giapponese è quello di proporre e fornire soluzioni vincenti per la mobilità delle flotte, di qualsiasi dimensione, attività o complessità esse siano. E di farlo direttamente o, ancor meglio, indirettamente tramite i Bridgestone Partner.
Lorenzo Piccinotti, Marketing Manager - Bridgestone Europe South Region, ha spiegato come sta evolvendo la partnership con i fornitori e ha evidenziato come: "il network Bridgestone Partner risulta di vitale importanza, visto che costituisce il ponte fra noi e le flotte ed è quindi fondamentale che il livello e la qualità dei nostri partner siano molto elevati. In Italia - prosegue - abbiamo 80 punti vendita, che sono in grado di coprire circa il 95% di tutto il territorio nazionale, e 2100 punti vendita in Europa, ma il nostro plus è dato dalle tre novità, ossia il prodotto finanziario "Senza Pensieri", la Certificazione di qualità, e le ore di formazione e training".

Novità nel dettaglio
"Senza Pensieri" by Bridgestone è il prodotto finanziario (factoring pro-soluto) offerto in esclusiva ai Bridgestone Partner e alle proprie flotte (in collaborazione con Banca IFIS), che garantisce al rivenditore garanzia del credito, pagamento anticipato della fattura, facilitazione di pagamento per le Flotte, ottimizzazione dei flussi di cassa e supporto attività di Sell-out che si traducono in concreti benefici per le flotte: zero costi, termini di pagamento dilazionati e flessibili, supporto all'acquisto per l'intera gamma di pneumatici Autocarro, del gruppo Bridgestone, inclusi gli equipaggiamenti TPMS Tirematics e servizi di montaggio.
Come si articola "Senza Pensieri"?
1. Banca IFIS effettua preventivamente l'analisi finanziaria delle flotte clienti del Bridgestone Partner.
2. Nessuna documentazione richiesta alle flotte al momento della pratica.
3. Nessun rischio o sorpresa negativa al momento dell'inserimento della pratica.
4. Ogni flotta valutata positivamente ottiene un plafond valido 1 anno.
5. Possibilità da parte del Bridgestone Partner di monitorare le pratiche aperte e archiviate sul portale IFIS online.
6. Il Bridgestone partner può richiedere in qualsiasi momento l'incasso anticipato dell'importo in fattura.
E soprattutto per tutto il 2017 Bridgestone si farà carico del 100% dei costi rendendo di fatto il prodotto gratuito anche per i propri Partner.
Per quanto riguarda invece la Certificazione, l'ultima novità in casa Bridgestone è data dalla collaborazione con Dekra (una delle 5 aziende top al mondo nella certificazione e test) che permette l'ottenimento da parte dei Bridgestone Partner del certificato di eccellenza.
Infine, a conclusione del trittico di novità presentate in occasione di Autopromotec troviamo la Bridgestone Online Academy: la piattaforma di E-learning, nata a febbraio 2017, sul mondo autocarro e sviluppata in esclusiva per il Network Bridgestone Partner (Total Tyre Care, Marcatura e Struttura, Gamma Pneumatici, Funzioni, Bandag) disponibile 7 giorni su 7, h 24. Accanto alla versione online di training si è tenuta anche la versione onsite: tra marzo e aprile 2017 si è tenuto infatti un Corso di Formazione Bridgestone Partner Truck in 5 Tappe, che ha coinvolto oltre 60 professionisti, coprendo tutta Italia, dall'Autodromo Enzo e Dino Ferrari Imola all'European Proving Ground Bridgestone Aprilia fino al Parco degli Aragonesi Catania.


Total Tyre Care Bridgestone
Oltre alle novità, un'importanza sempre primaria la riveste il programma Total Tyre Care di Bridgestone, dedicato alle flotte, che mira a ridurre il costo di possesso dello pneumatico, migliorarne la gestione, massimizzare convenienza e trasparenza delle operazioni effettuate sui veicoli e dare massima soddisfazione ai clienti.
Alfonso Palomba, Fleet & Retread Manager - Bridgestone Europe South Region ha così evidenziato: "vogliamo fornire soluzioni vincenti a tutte le tipologie di flotta presenti sul mercato, sia quelle con più di 200 veicoli che quelle con uno o due operatori e per far questo Bridgestone ha ideato un approccio basato su tre moduli: il primo è quello del monitoraggio, ossia capire come una flotta gestisce gli pneumatici in modo da poter individuare delle aree di risparmio possibili; il secondo punto è dato dalla manutenzione programmata e il terzo dalla gestione terziarizzata che libera la flotta dalle problematiche collegate ai pneumatici che vengono assolte dal network Bridgestone. Per poter fare questo - prosegue - stiamo continuando a sviluppare degli strumenti digitali che ci permettono di massimizzare il nostro scopo, ossia ridurre i costi operativi della flotta".

Le novità della gamma multimarchio
Sotto il marchio Bridgestone troviamo anche Firestone e Dayton, oltre al marchio Bandag per il ricostruito.
Per gli autocarri medi/leggeri Bridgestone ha presentato due novità: R-STEER 002 con incavo con tecnologia groove fence, protezione del fianco ed espulsione del pietrisco e R-DRIVE 002 con disegno unidirezionale, spalla squadrata, giunti di collegamento dei tasselli e protezione del fianco. Entrambi sono versatili e robusti, adatti per quei mezzi che effettuano servizi di consegna i cui pneumatici spesso sono sottoposti a sottogonfiaggio e danneggiamenti da marciapiede.
Firestone invece ha visto il lancio del nuovo FS492, pneumatico per trasporto urbano, con sistema SIDE GUARD per proteggere la carcassa dai danneggiamenti dei fianchi causati dall'impatto con i cordoli dei marciapiedi e dagli altri rischi della strada e VSD (Variable Depth Sipes): maggiore densità degli incavi nel battistrada per una maggior tenuta sul bagnato senza compromettere la maneggevolezza sull'asciutto.
Infine le novità del marchio Bandag del ricostruito: il trattivo M749 FuelTech e l'R109 FuelTech per il rimorchio; entrambi grazie alla mescola e al desing del battistrada permettono lunga durata e bassa resistenza al rotolamento che non ne compromette la vita utile, la durata e le prestazioni sul bagnato e in più garantisce ridotti consumi di carburante con conseguente riduzione delle emissione di CO2.
Non male per un marchio divenuto anche partner mondiale dei giochi olimpici, al motto di "Insegui il tuo sogno, non fermarti mai".

 

Share