On the road

Quarry and Construction ha partecipato al Paving Day, organizzato da Caterpillar e CGT nello stabilimento del colosso statunitense a Minerbio. Questo polo operativo è un vero e proprio fiore all'occhiello: sia perché vi vedono la luce tutte le tipologie di macchine per pavimentazione stradale targate Caterpillar sia perché attualmente è l'unico sito produttivo al mondo deputato alla realizzazione delle frese.
Cronaca di una giornata appassionante in una realtà d'eccellenza

Ci camminiamo sopra tutti i giorni, ci passiamo quotidianamente in bici o in automobile: eppure quanti di noi si sono mai soffermati a riflettere sulla tecnologia che si cela dietro a una strada? Spesso si tende a considerare la pavimentazione di una manto stradale un'attività semplice, quasi elementare.
Non è così: dietro a un nastro d'asfalto o di cemento, ci sono ricerche tecniche approfondite e continue sperimentazioni su macchine e materiali.
Lo sa bene Caterpillar che, insieme a CGT, suo storico dealer per il territorio italiano, qualche settimana fa ha organizzato il "Paving Day", vale a dire una giornata interamente dedicata alle sue attrezzature per la pavimentazione stradale. Questo evento, che si è tenuto nello stabilimento del costruttore americano a Minerbio, si è configurato come un appassionante viaggio attraverso le macchine e le tecnologie Caterpillar, in aula, sul campo, con la realtà immersiva e con un tour guidato della nuova linea di produzione dedicata alle frese.

Uno stabilimento storico
La giornata è iniziata con una presentazione dello stabilimento Caterpillar di Minerbio, ad opera del Facility Manager, Giovanni Bolognini: "Questo è un polo d'eccellenza, situato geograficamente in un distretto industriale d'eccellenza, vicino agli stabilimenti produttivi di aziende come Ferrari, Maserati, Ducati e Minardi. Qui a Minerbio la produzione è dedicata alle macchine Caterpillar per la pavimentazione: ci sono tutte le fasi operative, dall'assemblaggio al collaudo, fino al controllo prima della spedizione al cliente. Alcune componenti strategiche vengono realizzate nello stabilimento Caterpillar di Cattolica, a un'ora e mezzo di automobile di distanza. Il personale del polo produttivo di Minerbio e di Cattolica è altamente qualificato, provenendo da scuole tecniche di primo livello e dalle più importanti Università italiane, specialmente da quella di Bologna.
Questo stabilimento è stato acquistato nel 2000 da Caterpillar, che lo ha rilevato dallo storico costruttore Bitelli, uno dei nomi più importanti per la storia della pavimentazione stradale - rulli, macchine per compattazione, vibrofinitrici e frese - nel nostro Paese. Basti pensare che il primo rullo di quel marchio risale al 1933!
Il patrimonio di competenze e conoscenze ultraquarantennali della Bitelli è rimasto nel nostro DNA, integrandosi alla perfezione con la tecnologia e il metodo di lavoro Caterpillar". 
Nello stabilimento di Minerbio vengono prodotte tutte le frese del colosso americano distribuite nel mondo, così come i modelli più piccoli della gamma delle vibrofinitrici e diversi modelli di compattatori. E per quanto concerne lo stabilimento di Cattolica? "Qualche anno fa - ha spiegato Bolognini - abbiamo messo a punto un progetto per capire quali fossero i componenti chiave nelle nostre macchine e, alla fine, siamo arrivati alla conclusione che, per quanto concerne le frese, l'elemento strategico è rappresentato dal rotore, mentre per le vibrofinitrici è l'estensibile.
Abbiamo quindi valutato che fosse opportuno produrre internamente questi componenti, che tradizionalmente erano acquistati da fornitori esterni, e, dopo corposi investimenti, abbiamo iniziato a realizzare sia i rotori che gli estensibili a Cattolica. La produzione interna, con la conoscenza tecnica approfondita che comporta, ha innescato un circolo virtuoso con la il reparto progettazione e engineering, portando a notevoli miglioramenti nelle macchine".


La parola al dealer

Dopo la presentazione dello stabilimento da parte di Giovanni Bolognini, la parola è passata a CGT, Compagnia Generale Trattori, storico dealer italiano di Caterpillar da oltre 80 anni.
Marco Villa, Direttore Commerciale, ha spiegato che "CGT, oltre alla vendita di nuovo e usato, segue anche il noleggio e l'assistenza tecnica, sia nelle 28 filiali dirette sia in trasferta. Crediamo molto nella necessità di non interrompere il lavoro dei cantieri, quindi la tempestività d'intervento e la prevenzione sono due elementi chiave sui quali investiamo moltissimo: personale tecnico d'eccellenza, formato a regola d'arte e dotato di officine mobili perfettamente equipaggiate; centro di riparazione componenti, un'officina specializzata in grado di fare riparazioni altrimenti impossibili; ampia disponibilità di ricambi e componenti di pronto servizio ... Questi sono solo alcuni dei pilastri su cui si fonda la tempestività. Mentre per la prevenzione, ovvero la capacità di intervenire prima di un eventuale malfunzionamento, ci avvaliamo di articolati programmi di manutenzione, molti dei quali fondati sul controllo da remoto dei dati. Oggi i nostri servizi si arricchiscono anche di un'app dedicata ai clienti che, grazie a funzioni di messaggistica e all'innovativa realtà aumentata CGT, è in grado di qualificare tempestivamente la loro richiesta, diminuendo i tempi e aumentando l'efficienza. Abbiamo inoltre realizzato un portale internet solo per i clienti che consente l'accesso a tutti i dati relativi alla gestione delle macchine, nonché a tutte le documentazioni utili, anche di tipo amministrativo che le riguardano.
Il nostro obiettivo finale è ridurre il costo dell'unità prodotta che, nel settore della pavimentazione stradale, significa abbassare il prezzo del metro quadro pavimentato. Un obiettivo che, oltre ai nostri servizi appena descritti, raggiungiamo anche grazie ai bassi consumi di queste macchine (va ricordato che un terzo dei costi operativi dei mezzi per pavimentazione stradale è costituito dai consumi)."
Prima di concludere il suo intervento Villa ha anche voluto evidenziare le innovazioni tecnologiche recentemente introdotte da Caterpillar, sottolineando come molte macchine movimento terra e stradali del costruttore statunitense siano state equipaggiate con AccuGrade 3D GPS, un sistema che sfrutta la tecnologia satellitare per garantire la massima accuratezza nelle operazioni di scavo, livellamento, fresatura, stesa del materiale e compattazione, senza dover ricorrere a picchetti di rilievo.
Da notare che grazie a innovazioni come questa, afferenti l'area della cosiddetta "Industria 4.0", è possibile acquistare molti modelli della gamma Caterpillar per la manutenzione e costruzione stradale beneficiando dell'iperammortamento al 250%, vale a dire di una misura di agevolazione negli investimenti in beni tecnologici che permette di recuperare dalle tasse circa il 60% del costo affrontato in 5 anni.

La visita alla linea produttiva
A Minerbio vengono realizzate alcune tipologie di macchine per pavimentazione stradale prodotte da Caterpillar. Abbiamo visto innanzitutto la gamma della compattazione che comprende numerosi modelli di rulli.
Da segnalare che tutti sono equipaggiati col CAT Compaction Control, il sistema per la compattazione intelligente.
Che si tratti di realizzare un progetto di riparazione, un parcheggio, un percorso ciclabile o un terrapieno stretto, l'ampia gamma di larghezze del tamburo permette di adattare con precisione il rullo ai requisiti del lavoro da svolgere, qualsiasi sia il lavoro. In più, la maggior parte dei modelli monta un sistema vibrante a doppia ampiezza e doppia frequenza che può essere regolato per strati sottili e spessi, riducendo il rischio di compattazione eccessiva e contribuendo a migliorarne l'uniformità. Tramite un unico interruttore è possibile selezionare una combinazione di alta frequenza e bassa ampiezza per avere velocità di stesa elevate su strati sottili, oppure una combinazione di bassa frequenza e ampiezza elevata per avere velocità di stesa basse su strati spessi di materiali rigidi, così da riuscire ad offrire un sistema vibrante per ogni applicazione, sempre garantendo un'elevata energia di compattazione e ottenere la densità desiderata attraverso il minor numero di passaggi possibile.
Sono proprio versatilità e affidabilità, infatti, le caratteristiche principali dei rulli CAT, sia che siano usati come unità indipendenti che come complementi ai rulli tandem ad elevata produzione. L'esclusivo AAC (auto adjustable compaction) fornibile a richiesta, inoltre, semplifica il mantenimento di una superficie di impatto costante una compattazione uniforme e immediata (ogni tamburo è controllato in modo indipendente con attivazione tramite semplice pressione di un pulsante), nonchè una maggiore produttività ed un funzionamento semplice a costi ridotti.
Interessante evidenziare che c'è una gamma di compattazione oscillante che al posto del compattometro, il tradizionale martello che registra come la vibrazione si muove nel terreno, presenta il sistema MDP (Machine Drive Power), una tecnologia esclusiva di CAT che misura la resistenza al rotolamento come indicazione della compattazione. La misurazione è non solo più vicina alla profondità che le macchine sono in grado di compattare, ma anche allo spessore degli strati.
A Minerbio vengono realizzate anche le vibrofinitrici di piccole dimensioni, le AP300F. Sono disponibili sia nella versione cingolata che in quella gommata, più diffusa nel nostro Paese, con rasatori vibranti o tamper vibranti. Quello che ci colpisce in queste macchine è il livello tecnologico della strumentazione: semplici, intuitivi, soft touch e con interruttori a moduli, che in caso di necessità, possono essere sostituiti uno per uno, senza dover cambiare l'intero pannello. Hanno un doppio sedile traslabile che consente alta visibilità all'operatore oltre alla possibilità di avere l'aspirazione fumo integrata.
Infine il fiore all'occhiello dello stabilimento di Minerbio: le frese.
Perché sono così significative? Innanzitutto perché vengono prodotte solo in questo sito operativo e da qui esportate in ogni angolo del globo. E poi per l'ampiezza della gamma (esistono 8 modelli diversi) e per la tecnologia d'eccellenza che le caratterizza. Proprio in occasione del "Paving Day" sono stati fra l'altro presentati tre nuovi modelli: PM 310, PM 312 e PM 313. 

Queste frese hanno grande successo sul mercato mondiale perché si tratta di macchine estremamente produttive, non solo grazie alla potenza del motore, ma anche dal modo in cui tale potenza viene trasferita al rotore. I sistemi di trasmissione del tamburo Caterpillar sono infatti tra i più efficienti e tra i più affidabili del settore. Il controllo del carico è molto reattivo e mantiene costantemente il regime motore prossimo alla coppia massima quando il taglio si fa più impegnativo. 
Oltre ad essere potenti, queste frese si caratterizzano anche per la loro manovrabilità, versatilità e semplicità di utilizzo.
To be continued con le prossime innovazioni Caterpillar...

 

Share