La nuova Linea C di Roma

La prima metro di Roma a  Sistema di Automazione Integrale, la cui realizzazione ha implicato non convenzionali tecniche di perforazione, il  congelamento dei terreni per consolidarli e impermeabilizzarli e la modifica del sistema top-down per adattare lo scavo alle esigenze archeologiche”

La Linea C della metropolitana di Roma è la prima metropolitana a totale conduzione automatica, senza macchinista a bordo, costruita nella Capitale.
La realizzazione dell'opera è stata affidata a Metro C S.c.p.A, raggruppamento di imprese composto da cinque grandi aziende che hanno realizzato opere analoghe in Italia ed in tutto il mondo: Astaldi, Vianini Lavori, Ansaldo STS, CMB, CCC.
Oggetto dell'affidamento è la progettazione, realizzazione, direzione lavori e fornitura dei treni del tratto da Monte Compatri/Pantano a Clodio/Mazzini, con la possibilità di estensione fino a Grottarossa.
La Linea C è stata concepita per collegare il quadrante est di Roma con il quadrante nord-ovest, attraversando tutto il centro storico della Capitale.
Attualmente i lavori sono stati disposti solo fino alla Stazione Fori Imperiali ed è stato richiesto a Metro C di redigere il progetto definitivo limitato ad un prolungamento della linea solo fino alla Stazione Venezia.

La storia
Il bando di gara è stato pubblicato il 15 febbraio 2005. Il 28 febbraio 2006 Roma Metropolitane ha aggiudicato la gara all'ATI composta dalle aziende che hanno successivamente costituito Metro C S.c.p.A.
Il contratto di appalto tra il committente Roma Metropolitane e Metro C S.c.p.A è stato stipulato il 12 ottobre 2006. I lavori, nei cantieri della prima e seconda tratta, sono iniziati progressivamente da gennaio 2007 al primo semestre 2008.
Precedentemente, nel Maggio del 2006 sono stati aperti i cantieri per effettuare le prime indagini archeologiche sull'intero percorso della nuova linea metropolitana.
Il 15 dicembre 2013 Metro C S.c.p.A. ha consegnato ad ATAC (la società che gestisce l'esercizio della metropolitana), il primo tratto della Linea C, da Monte Compatri/Pantano a Parco di Centocelle, in modo da poter effettuare il pre-esercizio della linea. Questo primo tratto di metropolitana comprende ovviamente anche il Deposito Officina di Graniti (un'area di 217.000 mq), che accoglie l'intero parco rotabile e dove ha sede il Posto Centrale Operativo, da dove si guida e controlla a distanza l'intera linea. 
Alle 5.30 di domenica 9 novembre 2014 i primi treni hanno collegato il tratto tra Monte Compatri-Pantano e Parco di Centocelle.  
L'11 maggio 2015 è stata consegnata ad ATAC  anche la seconda tratta funzionale, dalla stazione di Parco di Centocelle alla stazione di Lodi, con 5,4 km tutti in sotterranea e 6 nuove stazioni, aperta al pubblico dal 29 giugno 2015.

L'articolo è stato pubblicato a pag. 50 del n. 620/2015 di Quarry&Construction...continua a leggere

 

Share