Volvo Trucks celebra dieci anni nell’industria della cantieristica

Volvo Trucks ha dato il via alle vendite del Volvo FMX, il più robusto veicolo per la cantieristica mai prodotto. Con una cabina completamente nuova, dotazioni di sicurezza innovative, carichi sugli assi anteriori fino a 20 tonnellate e un tandem da 38 tonnellate, la terza versione del Volvo FMX può affrontare le operazioni più complesse anche su terreni molto accidentati. È inoltre progettato per le future trasmissioni elettriche e certificato per l'uso dell'HVO, un'alternativa al diesel priva di carburanti fossili.


Nel 2010, Volvo Trucks ha presentato il primo Volvo FMX, un camion ideato specificatamente per un settore esigente come quello delle costruzioni. Da allora, grazie all'introduzione di molte dotazioni innovative, si è affermato come uno dei camion per la cantieristica più robusti sul mercato. Il nuovo Volvo FMX è costruito su una piattaforma della cabina completamente nuova, risultato dei dieci anni di esperienza di Volvo nella fornitura di camion dalle elevate prestazioni per la cantieristica.

"Il nuovo Volvo FMX è progettato per offrire agilità e robustezza di grande livello. Oltre al design, la nuova cabina ha montanti anteriori più diritti, per offrire più spazio e una migliore visibilità. È anche più semplice salire e scendere", spiega Helena Alsiö, vicepresidente della gamma FM e FMX di Volvo Trucks.

Controllo della trazione più agevole
Con il nuovo Volvo FMX è facile passare dal bloccaggio del differenziale interassiale al bloccaggio completo e viceversa. Al conducente basta ruotare la nuova manopola per il controllo della trazione per sincronizzare automaticamente la velocità delle ruote prima di attivare il bloccaggio completo del differenziale. Può visualizzare subito lo stato della trazione sul display del quadro strumenti e monitorare i bloccaggi del differenziale in tempo reale.

Cambio del senso di marcia in movimento
A velocità inferiori a 15 km/h, è possibile cambiare il senso di marcia del veicolo in movimento. Dopo aver spostato il selettore delle marce I-Shift dalla marcia avanti alla retromarcia, il conducente può arrestare il veicolo usando l'acceleratore. La velocità del cambio del senso di marcia è determinata dalla forza usata nel premere l'acceleratore.

"La possibilità di cambiare senso di marcia in movimento è molto utile, soprattutto in combinazione con il Volvo Dynamic Steering, in caso di manovre a basse velocità in spazi ristretti", spiega Helena Alsiö.

Guida precisa e agile
Il Volvo Dynamic Steering, introdotto nel 2013, è un'innovazione tecnica brevettata che permette di guidare il camion con il minimo sforzo. Questo sistema combina il servosterzo idraulico convenzionale con un motore elettrico installato nel servosterzo stesso.

"Il Volvo Dynamic Steering è un grande successo e si addice perfettamente a un veicolo per la cantieristica. Alle basse velocità, rende la sterzata più semplice e precisa e riduce l'affaticamento delle braccia e delle spalle del conducente. Questo migliora la sicurezza e riduce il rischio di infortuni sul lavoro," dichiara Helena Alsiö.

La MTC fino a 150 tonnellate migliora la produttività
Il nuovo Volvo FMX presenta la novità più importante nella gamma di telai Volvo: un tandem da 38 tonnellate che consente combinazioni di peso (MTC) fino a 150 tonnellate. Inoltre, le sospensioni anteriori sono state aggiornate per accettare carichi sull'asse fino a 10 tonnellate o 20 tonnellate per gli assi anteriori doppi in terreni molto accidentati. I veicoli con asse trainato sterzante o pusher presentano ora angoli di sterzata più ampi, per una migliore manovrabilità e una minore usura degli pneumatici. Il risultato di tutti questi miglioramenti è una maggiore produttività ed efficienza nei costi per le attività di trasporto nella cantieristica.

Cambio I-Shift per carichi pesanti
La versione per la cantieristica del famoso cambio I-Shift di Volvo consente al Volvo FMX di affrontare terreni difficili e in pendenza con elevati livelli di produttività e comfort per il conducente. Nel 2016, Volvo Trucks ha introdotto I-Shift con primini, che permette al veicolo di partire da fermo su strade pianeggianti con carichi fino a 325 tonnellate. Inoltre consente agli operatori di guidare a velocità minime (fino a 0,5 km/h): una caratteristica particolarmente utile quando si eseguono manovre di precisione.

Maggiore sicurezza
La cabina rivisitata del nuovo Volvo FMX presenta una serie di miglioramenti a livello di visibilità del conducente, come i finestrini più ampi, la linea della portiera ribassata e i nuovi specchietti. La visibilità può essere ulteriormente migliorata aggiungendo una telecamera d'angolo lato passeggero che consente di vedere sul display laterale da 9 pollici quello che succede di fianco al veicolo.

Il display laterale può essere utilizzato per monitorare fino a otto telecamere, tra cui quattro in simultanea, garantendo al conducente una visibilità totale sia del camion che dell'ambiente circostante.
Altre dotazioni che migliorano la sicurezza includono il cruise control in discesa, che imposta una velocità massima per prevenire accelerazioni indesiderate.

Il sistema frenante a controllo elettronico (EBS), necessario per dotazioni di sicurezza quali l'avviso di collisione con frenata di emergenza e il controllo elettronico della stabilità, è ora di serie su tutte le versioni dell'FMX. Come optional è disponibile anche Volvo Dynamic Steering, con i sistemi di controllo attivo della corsia e controllo del sovrasterzo.

Il nuovo sistema di riconoscimento dei segnali stradali aumenta la sicurezza mostrando nel quadro strumenti limiti di velocità, divieti di sorpasso e tipo di strada.

Per applicazioni particolarmente difficili come l'estrazione mineraria, il Volvo FMX offre come optional un tettuccio in acciaio con una maniglia per l'uscita di emergenza che rimuove l'intero tettuccio.