L’escavatore cingolato JCB 220X: potente, robusto e vantaggioso

L'escavatore cingolato JCB 220X è il modello di punta della nuova gamma di machine conformi al regolamento sulle emission Stage V del costruttore britannico.

Il 220X è l'escavatore cingolato da 20 tonnellate più avanzato di sempre prodotto da JCB. La macchina è alimentata dal motore JCB Dieselmax 448 Stage V che eroga una coppia maggiore. Il JCB Dieselmax 448 da 4,8 litri, infatti, eroga la potenza di 129 kW (173 Hp) con 690 Nm di coppia a 1.500 giri/min.

L'escavatore cingolato JCB 220X oltre che potente è molto robusto: è stato sottoposto a 4 anni di sviluppo e migliaia di ore di test estremi, dai test di resistenza agli shock termici (da 55°C a -30°C) ai test di resistenza alle vibrazioni.

Il sistema idraulico della serie X offre velocità e controllabilità: la collaudata componentistica giapponese offre precisione ed efficienza e i comandi proporzionali personalizzabili consentono all'operatore un più semplice utilizzo delle attrezzature.

Tubi idraulici di ampio diametro e un innovativo sistema di rigenerazione idraulica garantiscono tempi di ciclo più rapidi e consumo di carburante ridotto.

Come tutti gli escavatori di nuova generazione JCB, anche il 220X è dotato di un nuovo filtro di riduzione catalitica selettiva (SCR-F) che comprende uno SCR, un filtro antiparticolato diesel (DPF) e un catalizzatore di ossidazione diesel (DOC) con una grande capacità di trattenere la fuliggine. Non è più richiesto il ricircolo dei gas di scarico (EGR) e il sistema è stato rimosso dal nuovo collettore di aspirazione, ottenendo un motore più pulito.

La cabina di tipo CommandPlus è più grande del 15% rispetto ai precedenti escavatori della serie JS, è dotata di HVAC migliorato, specifiche standard più elevate, un livello di rumorosità ridotto e un monitor regolabile da 7 pollici.

Le specifiche della cabina sono state ulteriormente migliorate, con un sedile a sospensione pneumatica riscaldato Grammer deluxe, climatizzatore, radio Bluetooth, tendine anteriori, posteriori e laterali a destra, una pompa di rifornimento e un toolkit rivisto, tutto di serie.

Anche la fase di gestione e manutenzione è stata ulteriormente migliorata. Gli escavatori della Serie X richiedono meno controlli giornalieri rispetto ai modelli precedenti, con intervalli di manutenzione dell'olio idraulico estesi e accesso da terra a tutte le aree di ispezione.

 


Altri contenuti simili

MACCHINE

Nel 2021, il costruttore di Sua Maestà JCB, abbraccia il motto “the sky is the limit” lanciando sul mercato il...

MACCHINE

JCB ha ampliato la sua linea di escavatori compatti “Next Generation” con due nuovi modelli da 3,5 ton: il 35Z-1...